Pozzetti

Ci scusiamo per l'inconveniente.

Prova a fare nuovamente la ricerca

All’interno della categoria più ampia dei manufatti cementizi rientrano: tubi, pozzetti, cordoli, anelli e chiusini. I pozzetti in cemento si ritrovano come raccordo in diversi tipi di impianti. Parliamo di manufatti in calcestruzzo armato di varie forme e dimensioni, interrati al di sotto del livello calpestabile. Le forme maggiormente utilizzate nella produzione di pozzetti cementizi sono il parallelepipedo a sezione quadrata o rettangolare il cilindro Entrambi sono chiusi alla base da un fondo in calcestruzzo, e alla sommità da un coperchio dello stesso materiale o in metallo. Il chiusino ha forma circolare, quadrata o rettangolare; prende più comunemente il nome di tombino, e rappresenta il coperchio di pozzetti di acquedotti, di fognature e a servizio delle linee elettriche e telefoniche. Il cordolo è un elemento costruttivo in cemento e ha la funzione di distribuire i carichi delle murature soprastanti e sottostanti attraverso il solaio. Richiede l’impiego di tondini longitudinali in acciaio e di staffe. Gli anelli di cemento armato, infine, sono ampiamente utilizzati per costruire pozzi e fosse settiche; vengono impiegati in strutture complesse, come le reti di gasdotti, grazie alla loro elevata resistenza.